Nardò

Nardò, servizi gratuiti a turisti e visitatori fino a novembre

venerdì 31 agosto 2018

La mobilità dolce per scoprire Nardò e il territorio anche nella stagione autunnale. Giulia Puglia: “Da Pasqua al ponte di Ognissanti, così allunghiamo la stagione per i turisti”.

L’estate a Nardò “arriva” sino al ponte di Ognissanti. Perché a partire da domani, sabato 1 settembre, il sistema di accoglienza turistica offrirà gratuitamente i propri servizi ai visitatori della città, di fatto “allungando” la stagione dell’accoglienza sino al primo weekend di novembre (sabato 3 e domenica 4). Il sistema ha il suo fulcro nello Iat, l’ufficio di informazione e accoglienza turistica nel sedile di piazza Salandra, gestito da Turismo d’Autore, che continuerà a garantire regolarmente l’apertura giornaliera e il prolungamento dell’orario serale in caso di eventi nel centro storico. Gli operatori dello Iat continueranno dunque a informare e orientare i turisti anche in questo periodo. Si sta lavorando, nel frattempo, alla realizzazione dell’opuscolo Nardò in due ore, una guida in due lingue (italiano/inglese) su chiese, monumenti, musei, ristoranti e attività commerciali tipiche della città.

I servizi a disposizione di turisti e visitatori sono molteplici e sono tutti gratuiti. Innanzitutto, sono previste 15 visite guidate (con guida turistica ufficiale della Regione Puglia) nel centro storico, a piedi o in bicicletta (a richiesta degli utenti) su prenotazione, fino a un massimo di quindici partecipanti. Il percorso dura 45 minuti, sarà in italiano, inglese, francese o spagnolo e si concluderà con una degustazione di prodotti tipici presso la Vetrina del Gusto di piazza Salandra. È possibile effettuare le visite guidate in tutti i weekend - una visita in programma da venerdì a domenica - sino al 4 novembre e in altre occasioni particolari di questo periodo. Tutti i giorni (eccetto lunedì), poi, è a disposizione l’ape calessino per un minitour del centro storico della durata di 45 minuti, con l’ausilio delle audioguide anche in lingua inglese. I minitour si possono fare sia al mattino che nel pomeriggio. Nelle giornate di martedì e domenica, sempre dall’1 settembre al 4 novembre, è disponibile il servizio di noleggio biciclette (dal sedile di piazza Salandra). Infine, nelle domeniche del mese di ottobre e domenica 4 novembre sono in programma, sempre su prenotazione, le visite guidate e le escursioni presso i siti archeologici di Portoselvaggio (dalle ore 9 alle 13). Il percorso si svolge in gran parte a bordo di un minibus elettrico scoperto da quattordici posti con una guida turistica e ambientale della Regione Puglia.

Informazioni e prenotazioni possono essere richiesti allo Iat presso il sedile e ai numeri di telefono 0833 836928 e 327 7513787.

Si tratta di servizi finanziati da Pugliapromozione nell’ambito del bando “Potenziamento dell’offerta turistica degli Iat”, a cui il Comune di Nardò ha partecipato nei mesi scorsi con un progetto che è risultato il primo nella graduatoria regionale. Pugliapromozione svolge funzioni di coordinamento della Rete del Sistema di Informazione e Accoglienza degli Uffici Info-Point turistici promuovendo l’immagine coordinata e l’adeguamento degli standard di qualità relativi alle attività di accoglienza turistica in tutto il territorio regionale.

“L’ambizioso lavoro di destagionalizzazione dell’offerta turistica della città continua - annuncia l’assessore al Turismo Giulia Puglia - e il passo che facciamo è quello di “allungare” il sistema di accoglienza da Pasqua all’autunno, quando il mare sarà affiancato in modo progressivamente più massiccio dalle visite nel centro storico e nella natura, dalle immersioni nella tipicità del nostro territorio. Siamo partiti con le Giornate Fai di Primavera a fine marzo e arriveremo al ponte di Ognissanti. Chi verrà a Nardò potrà gustarsi una visita nel nostro cuore barocco o una escursione a Portoselvaggio, che in autunno ha colori e un aspetto indimenticabili. Per noi è importantissimo rispondere a una domanda crescente di accoglienza e informazione con un servizio efficace, che ci consenta di stare a pieno titolo nella rete regionale dell’accoglienza e di allinearci a realtà turistiche blasonate. “Nardò365” non è mai stato solo uno slogan, ma una traccia concreta di lavoro che ci sta consentendo di ottenere risultati molto confortanti”.   

 

 

Altri articoli di "Nardò"
Nardò
13/12/2018
I ladri sono stati interrotti dall'allarme e dall'arrivo di ...
Nardò
13/12/2018
Per il consigliere regionale il dissenso espresso dai ...
Nardò
13/12/2018
La Regione Puglia ha finanziato con 120 mila euro l’acquisto dell’area di ...
Nardò
13/12/2018
Nuovo peggioramento in atto, merito di due perturbazioni di origine atlantica che stanno ...
Non fumare, nemmeno passivamente, è il primo passo per tenere alla larga neoplasie, malattie cardiovascolari, ...