Cronaca

Pesce e ricci di mare senza etichetta: scatta sequestro in un ristorante di Torre Squillace

venerdì 8 settembre 2017

La Capitaneria di Gallipoli ha sequestrato 40 kg di prodotti ittici a carico di un ristoratore a Torre Squillace.

Nell’ambito dei controlli sulla filiera della pesca finalizzati alla tutela del consumatore finale, i militari della Capitaneria di porto di Gallipoli hanno ispezionato una struttura ricettiva a Torre Squillace, nel Comune di Nardò. Dalle verifiche è emerso che una parte del prodotto ittico detenuto, per preparare e somministrare pietanze tipiche salentine, era sprovvisto di documentazione, che attestasse la tracciabilità delle specie ittiche rinvenute.

Pertanto, si è proceduto al sequestro di 40 kg di pesce, tra cui 10 kg di ricci di mare, elevando una sanzione amministrativa di 1.500 euro al titolare del ristorante.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
21/09/2017
Il rogo avrebbe cause accidentali. Sul posto i vigili del fuoco di Veglie. ...
Cronaca
20/09/2017
Inseguimento a Nardò, al termine i carabinieri hanno fermato un 32enne ...
Cronaca
20/09/2017
Aggiornata fino a fine ottobre la lista dei voli ...
Cronaca
19/09/2017
Una volontaria esibirebbe una falsa attenstazione di ...