Cronaca

Pesce e ricci di mare senza etichetta: scatta sequestro in un ristorante di Torre Squillace

venerdì 8 settembre 2017

La Capitaneria di Gallipoli ha sequestrato 40 kg di prodotti ittici a carico di un ristoratore a Torre Squillace.

Nell’ambito dei controlli sulla filiera della pesca finalizzati alla tutela del consumatore finale, i militari della Capitaneria di porto di Gallipoli hanno ispezionato una struttura ricettiva a Torre Squillace, nel Comune di Nardò. Dalle verifiche è emerso che una parte del prodotto ittico detenuto, per preparare e somministrare pietanze tipiche salentine, era sprovvisto di documentazione, che attestasse la tracciabilità delle specie ittiche rinvenute.

Pertanto, si è proceduto al sequestro di 40 kg di pesce, tra cui 10 kg di ricci di mare, elevando una sanzione amministrativa di 1.500 euro al titolare del ristorante.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
20/06/2018
Oggi presidio e assemblea davanti ai cancelli ...
Cronaca
20/06/2018
Il sindaco di Porto Cesareo Albano: “Dopo una lunga ...
Cronaca
19/06/2018
 I carabinieri di Brindisi hanno sgominato una ...
Cronaca
19/06/2018
L’opera si trovava in zona “La Strea”, in ...
CON LE TEMPERATURE IN AUMENTO ATTENZIONE AI COLPI DI CALORE: IL RESPONSABILE DEL PRONTO SOCCORSO CI SPIEGA COME ...