Cronaca

Pesce e ricci di mare senza etichetta: scatta sequestro in un ristorante di Torre Squillace

venerdì 8 settembre 2017

La Capitaneria di Gallipoli ha sequestrato 40 kg di prodotti ittici a carico di un ristoratore a Torre Squillace.

Nell’ambito dei controlli sulla filiera della pesca finalizzati alla tutela del consumatore finale, i militari della Capitaneria di porto di Gallipoli hanno ispezionato una struttura ricettiva a Torre Squillace, nel Comune di Nardò. Dalle verifiche è emerso che una parte del prodotto ittico detenuto, per preparare e somministrare pietanze tipiche salentine, era sprovvisto di documentazione, che attestasse la tracciabilità delle specie ittiche rinvenute.

Pertanto, si è proceduto al sequestro di 40 kg di pesce, tra cui 10 kg di ricci di mare, elevando una sanzione amministrativa di 1.500 euro al titolare del ristorante.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
24/02/2018
Operazione della guardia di finanza su tutto il territorio ...
Cronaca
23/02/2018
Le vittime chiedono al sindaco Albano: “Bisogna fare ...
Cronaca
21/02/2018
I due soggetti sono stati denunciati dai militari della ...
Cronaca
20/02/2018
Detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio: ...